CON GIOVANNI IMPASTATO ALLA PASCOLI DI FASANO

Giovanni Impastato alla  Bianco-Pascoli di Fasano”

Oggi, martedì 22 gennaio 2019, alle ore 16:30, nell’aula magna della Scuola Secondaria di 1° grado “Bianco-Pascoli”, Giovanni Impastato – fratello di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia a Cinisi nel 1978, a soli trent’anni –ha presentato il suo libro “Oltre i cento passi”.

Nella quarta di copertina del volume edito da Piemme di Milano nel 2017 ed illustrato dal noto disegnatore satirico-politico Vauro, si legge: «Non ci sono davvero cento passi per andare da casa di Peppino a quella del boss: si tratta solo di attraversare la strada. La mafia è ancora più vicina di quanto sembra. Eppure quella distanza, anche se minima, segna un abisso tra due mentalità opposte.»

L’opera, oltre che ad essere encomiabile per l’intento nobile di tenere alta l’attenzione sul fenomeno mafioso in Italia si pone anche l’obiettivo di sensibilizzare le giovani generazioni alla questione, tanto che l’iniziativa è stata denominata “Ti aspetto a scuola”.

La presentazione del libro è frutto della collaborazione tra la stessa “Bianco-Pascoli”, del sindacato Cobas Scuola e della Associazione di Promozione Sociale “AccordiAbili”.

 

       

 

Insieme a Giovanni Impastato si alterneranno Roberta Nacci dei Cobas di Ostuni che introdurrà i lavori; i saluti istituzionali saranno portati dal Dirigente Scolastico della “Bianco-Pascoli”, Gaetano Di Gennaro e dal Presidente di AccordiAbili. La moderazione dell’evento è stata affidata a Bruno Marchi.

I nostri ragazzi ospiti  delle Comunità Educative,insieme agli Educatori, hanno partecipato a questo evento che,senza dubbio, è di lezione per oggi e per domani per imparare   prendere le distanze dalla mafia e da quello che essa propone. E’ necessario cancellare dalle menti la mentalità mafiosa e questo  diventa già un’opera  educativa grandiosa a favore dei ragazzi.

Un’aula magna piena  di ragazzi e giovani ,quella della Bianco-Pascoli, che fa ben sperare per il futuro.

Grazie agli organizzatori.

Il cronista

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi