ANSPI Teatro

L’arrivo di Babbo Natale

visto dai bambini delle Comunità Educative

e dal Centro Socio Educativo Diurno

In questi  giorni, si parla di Babbo Natale, protagonista indiscusso di un Natale giocoso.

Per i più piccoli,ospiti delle Comunità Educative e del C.S.E.D., il Babbo è un nonno saggio a cui scrivere per ricevere i doni più desiderati.

Le descrizioni si fanno colorate e i bimbi lo  immaginano ma tutti aggiungono particolari famigliari a quella figura di omone, tutto barba e vestito rosso, che ama le famiglie e le case, al punto di entrarci di notte in silenzio, lasciando doni per tutti.

Molti interrogativi sul viaggio che lo porta ad arrivare nella casa di ognuno: con le renne che conoscono perfettamente la strada e con folletti abili assistenti di lettere ed e-mail.

In effetti, ora la tecnologia ha portato modifiche anche nel mondo ghiacciato di Babbo: con l’omone saggio, si può comunicare anche via pc e web, il lavoro postale si velocizza e la comunicazione è così più immediata, evitando che le lettere vadano perse, insieme a qualche desiderio che andrebbe, così, sfumato.

Lui,secondo i nostri bambini, usa sicuramente il cellulare, solo che i suoi tasti sono giganteschi, visto che ha guanti e mani grandi perché generose con tutti.

Porta l’auricolare come papà al volante ma forse il berretto non è tanto comodo per tenerlo in posizione corretta.

Qualche bimbo se vive in città, si interroga sul disco orario, sui parcheggi  possibili per la slitta gigantesca e carica di doni.

Resta  ancora qualche perplessità tra i bambini, su come lui scenda da un camino troppo stretto per la sua mole, o da un lucernaio chiuso perfettamente, o da una finestra altissima il cui accesso è molto improbabile senza scala.

Nessuno lo ha visto se non nei sogni ma sicuramente ne ha trovato le tracce.

Ma i nostri ospiti il giorno 13 Dicembre alle ore 17.00 lo hanno visto in carne ed ossa. E’ venuto con il Circolo Don Nicola Carbonara A.N.S.P.I.  TEATRO PER UNA RAPPRESENTAZIONE Sacra del Presepe vivente.I personaggi che hanno recitato hanno incarnato la figura di Madre Teresa,i carcerato,il povero,l’ammalato,gli angeli e poi la scena della Natività.

Da parte dei presente c’è stato molta commozione , apprezzamento per il teatro rappresentato e tanti applausi.

Poi l’arrivo di lui: il BABBO Natale,grosso,alto e vestito di rosso.

Il sogno è diventato realtà … Babbo Natale era con noi,parlava,rideva … e poi la distribuzione dei regali. A nome di tutti grazie per questa bella serata … arrivederci  per un’altra occasione.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi