6 Gennaio – Epifania con Pet Therapy

06 GENNAIO 2019: Una Pet Therapy all’aperto

Grazie all’interessamento e all’impegno della nostra pedagogista, dott.ssa calamo Angela, i nostri ragazzi hanno avuto oltre alla Befana tradizionale la mattina anche quella pomeridiana con  la presenza dei ” Carabinieri Comando Ufficio Territoriale Per La Biodiversità Martina Franca”  e  i   “Carabinieri Comando Nucleo Cinofili Modugno- Bari “.

Una premessa:  gli animali  come   iI cane, il gatto, il cavallo, l’asino e il coniglio sono i protagonisti di prestazioni a valenza terapeutica, riabilitativa, educativa, didattica e ricreativa rivolte a persone con disturbi fisici, neuromotori, mentali o psichici, ma anche a individui sani, proprio per i benefici che ne derivano.

Uno stimolo forte per arrivare a questo  a questo “incontro tra due esseri viventi,uomo-bambino-animale, si è affermato velocemente grazie ad  una storia in particolare. Quella di Elena Ulargiu, una bambina affetta da tumore osseo che, prima di morire nel 2011, in occasione del suo ultimo ricovero, aveva scritto con un altro bambino una lettera al primario di Oncologia pediatrica, in cui proponeva un progetto: la possibilità di accogliere cani nel reparto una o due volte la settimana. “Essere riusciti a realizzare il suo sogno è una piccola, grande soddisfazione”.

Quindi cani, gatti, conigli, cavalli e altri animali non sono solo ottimi compagni, ma anche veri e propri alleati in alcune terapie. Parliamo della pet therapy o zooterapia, una vera e propria terapia dolce basata sull’interazione uomo-animale, che può rivelarsi utile soprattutto su bambini, anziani e alcune categorie di disabili e malati fisici e psichici.

In particolare, la pet therapy aiuta a soddisfare certe carenze affettive o di sicurezza, ma anche difficoltà nelle relazioni interpersonali, oltre a migliorare, unitamente a terapie mediche tradizionali, lo stato di salute di chi sta attraversando periodi di particolare disagio.

Il “contatto con un animale, oltre a garantire la sostituzione di affetti mancanti o carenti, è particolarmente adatto a favorire i contatti inter-personali offrendo spunti di conversazione, di ilarità e di gioco, l’occasione, cioè, di interagire con gli altri per mezzo suo”.

Così è stato,ma per un tempo breve, per i nostri ospiti e per gli ospiti  dell’ ”Associazione La Fontanella” di Fasano.

Una festa dell’Epifania diversa ma che ci ha dato riprova che la presenza di animali in mezzo ai nostri ragazzi non solo li rasserena  specie le persone affette da disagio o disabilità fisiche e psichiche. Non a caso l’uomo si circonda della loro compagnia e del loro ausilio dall’alba dei tempi.

Dopo l’incontro ne è nato un gemellaggio tra  nostri i ragazzi ed i carabinieri e questo fa presagire che ci rivedremo ancora con un programma più mirato e chissà che un giorno non tanto lontano diventi un progetto di Pet Therapy con una ricaduta di benefici

sulla salute e la psiche.

Grazie ai ragazzi dell’Associazione La Fontanella per la loro presenza.

Grazie ai Carabinieri di Martina Franca e di Modugno.

Grazie agli organizzatori di questo evento.

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi